Affari, il quotidiano di Libero Martedí 27.11.2007 12:41

 

Terremoto al seminario di Brescia. Il vicedirettore, don Marco Baresi, 38 anni, è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile che hanno eseguito un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Brescia.

 

 Le accuse per il sacerdote sono di violenza sessuale aggravata ai danni di un minore di 14 anni e detenzione di materiale pedopornografico.

 

Nato a Chiari il 4 febbraio 1969, ordinato a Brescia l’11 giugno 1994 proviene dalla parrocchia di Chiari. E’ vicario parrocchiale a San Zano Naviglio (1994-1999) e vicerettore in Seminario dal 1999.

 

La diocesi per ora non commenta le presunte accuse di violenza sessuale su un minore. “Non abbiamo ancora letto le motivazioni dell’arresto”, spiega il responsabile dell’ufficio diocesano per le comunicazioni, don Adriano Bianchi, “stiamo verificando cosa è successo”.

 

IL COMMENTO DELLA CHIESA – Il vescovo di Brescia, Lucio Monari, e il vicario generale, monsignor Francesco Beschi commentano ufficialmente il provvedimento di custodia cautelare eseguito oggi dalla squadra mobile: “L’arresto di don Marco Baresi, è forte e doloroso. La notizia che abbiamo appreso – scrivono i prelati in una nota- ci addolora profondamente. Don Marco Baresi è un sacerdote conosciuto e stimato da moltissime persone”.

 

“Gli incarichi che gli sono stati affidati sono espressione e riconoscimento di una stima diffusa e avvalorata. Il grave tenore delle accuse deve essere attentamente valutato. Il dramma di chi è vittima di pedofili non può essere in alcun modo sottovalutato e tanto meno eluso a maggior ragione se coinvolge sacerdoti, ma la delicatezza della situazione di chi si trova accusato di una colpa tanto grave ed è innocente è pure di grande portata”.

 

“Il provvedimento della magistratura – si legge ancora nella nota – è forte e doloroso. Confidiamo che si giunga il più rapidamente possibile a chiarire i fatti e le responsabilità.

 

Manifestiamo la nostra vicinanza a don Baresi, alla sua famiglia, al Seminario e a tutte le persone coinvolte’.

Annunci